Contact
Subscribe to our newsleter
Free Design Software
rfq rfq

DATI DEL PROGETTO

  • Parigi
  • Francia
  • Architetto :
    Jakob+MacFarlane architectes
  • 2005 - 2009
  • Committente :
    Icade G3A
  • Ingegneria :
    BET Facciata: RFR
    BET Struttura: C&E ingénierie
    BET & TCE : Arcoba
  • Realizzazione :
    Struttura metallica : Eiffage
    Segnaletica: Nicolas Vrignaud
    Paesaggista: Michel Desvignes
  • Fotografo :
    ©Icade Borel

APPROFONDIMENTI

I Docks de Paris, Centro della moda e del design


I Docks de Paris sono un nuovo centro dedicato alla moda e al design all’interno di un edificio lungo e sottile esistente, caratterizzato da un’imponente struttura tradizionale. Il nuovo intervento si costituisce come un intricato involucro di acciaio e vetro che, utilizzando il concetto di arborescenza, “spunta” sulla struttura esistente in calcestruzzo come un ramo da un albero e fornisce ai visitatori inaspettate viste panoramiche.

La città di Parigi ha organizzato una gara per la riqualificazione culturale e edilizia del sito, che lasciava ai partecipanti la decisione sul mantenere o meno l’edificio in calcestruzzo esistente. Lo studio Jakob+Macfarlane ha deciso di conservare la struttura e di sfruttarla per la realizzazione del nuovo progetto. L’edificio esistente, costruito agli inizi del secolo scorso, era utilizzato come deposito per le merci che, trasportate sulla Senna su chiatte, erano poi trasferite per mezzo di carri o treni.

Il blocco originario, costruito nel 1907 con la funzione di deposito industriale per il porto di Parigi, rappresenta la prima costruzione in cemento armato della città. La struttura a tre piani contava quattro padiglioni, ognuno dei quali con una campata da 10 m di larghezza e quattro da 7,5 m. A livello del Quai d’Austerlitz, tali campate (da 10 e 7,5 m) sono accessibili dalla strada e possiedono un’altezza più significativa, approssimativamente di 1,5 m, allo scopo di facilitare il trasporto, la gestione e la consegna delle merci.

Traendo ispirazione dalle correnti della Senna e dai camminamenti che corrono lungo le sue rive e che portano fino al nuovo quartiere Seine Rive Gauche, il progetto trasforma l’edificio industriale rivelando la sua ossatura in cemento.
La nuova copertura, composta da una struttura leggera in acciaio e vetro, definita « plug-over » è stata studiata per proteggere la costruzione esistente e le nuove funzionalità.
L’idea era quella di creare un nuovo involucro esterno che proteggesse la struttura esistente in calcestruzzo e in grado di costituire, al tempo stesso, un nuovo livello in cui inserire percorsi per la circolazione pedonale ed altre funzioni aggiuntive. In particolare, a livello del tetto, questa struttura ha permesso la realizzazione di una terrazza accessibile al pubblico.  

La nuova struttura nasce dalla deformazione sistematica del modulo della costruzione preesistente. Utilizzando il concetto di arborescenza, il nuovo edificio “spunta” da quello vecchio come un ramo da un albero.
Questo involucro è costituita da un paramento in vetro, una struttura in acciaio e un tetto panoramico costituito da una pavimentazione in legno e erba da cui si gode un panorama della città.

Il sistema « plug-over » non solo permette di sfruttare al meglio l’involucro dell’edificio, ma consente di creare uno spazio per la circolazione pedonale fluido e continuo.
Il progetto prolunga le passeggiate pubbliche a strapiombo sulla Senna fino a raggiungere il tetto panoramico per poi riscendere in una sorta di anello continuo, che permette all’edificio di inserirsi e diventare parte del contesto urbano. Sono previsti collegamenti pedonali tra i quartieri del 13° arrodinssement e la Senna che corrono a partire dai livelli più bassi dell’edificio costeggiando il fiume.

L’edificio ospiterà un’interessante varietà di funzioni legate alla tematica della moda e del design. Esso accoglierà in particolare un importante spazio espositivo, l’Istituto Francese della Moda (IFM), negozi, una biblioteca, locali e ristoranti.
Durante la notte, la particolare illuminazione renderà il progetto animato e suggestivo.

Crediti:

Committente: Icade G3A
Investitore: Caisse des Dépôts
Date: Gara 2005, Consegna 2008
Superficie: 20 000 mq
Luogo: Quai Austerlitz, Parigi 13°
Funzioni: Istituto Francese della Moda, spazi espositivi, ristoranti, negozi, passeggiata

Testo: JAKOB + MACFARLANE

Powered by aware