Contact
Subscribe to our newsleter
Free Design Software
rfq rfq

DATI DEL PROGETTO


  • Parigi
  • Francia
  • Architetto:
    Frédéric Druot Architecture
    LACATON & VASSAL Architectes
  • 2006 - 2010
  • Committente
    Paris Habitat
  • Studio di ingegneria :
    SDI (Synergie et Développement Industriel)
  • Fotografie:
    Frédéric Druot & Philippe Ruault

APPROFONDIMENTI


  Scheda prodotto: Aluzinc®

Social Housing: riqualificazione della torre Bois le Prêtre, Parigi


Questa torre costruita in edilizia convenzionata è una torre che si innalza nel 17simo Arrondissement di Parigi e che è stata realizzata negli anni ’60 e recentemente ristrutturata con un progetto ingente che l’ha adeguata ai moderni standard abitativi. 

La torre di 50 metri di altezza consta di 96 unità abitative, distribuite su 16 piani ed è datata 1962. Dal momento che negli anni l’edificio è divenuto obsoleto soprattutto dal punto di vista tecnologico ma anche di condizioni abitative, il proprietario dell’edificio, Paris Habitat, ne ha considerato la demolizione completa nel 2006.


Questo progetto però fu abbandonato per trasformarlo invece in un progetto di completo rifacimento che ha anche incluso un aumento del numero degli appartamenti grazie ad una espansione della superficie di solaio su tutti i quattro lati della torre.

In questo modo, lo spazio destinato alla zona giorno è stato incrementato, sono stati creati giardini d’inverno e balconi, e altra superficie è stata guadagnata. Grazie a queste misure progettuali, il comfort abitativo, la luce naturale e la vista dagli appartamenti sono stati considerevolmente migliorati, e al contempo anche l’energia consumata (in particolare per il riscaldamento) è stata notevolmente ridotta.

L’aspetto unico di questa trasformazione è stato che i residenti hanno potuto continuare a vivere i loro spazi mentre i lavori venivano svolti.

Gli architetti parigini Frédéric Druot, Anne Lacaton e Jean Philippe Vassal hanno sviluppato il progetto per questa trasformazione e ristrutturazione.Il progetto è stato iniziato molto tempo fa, ancora nel 2005, ma le diverse parti coinvolte hanno dichiarato che è valsa la pena realizzarlo - dal momento che è stato concluso con la collaborazione dei residenti e per un miglioramento a lungo termine delle condizioni di vita.

Fasi e risultati del progetto di ristrutturazione e trasformazione:  

- riconfigurazione della hall di ingresso: è stato posizionata a livello strada
- installazione di due nuovi ascensori per facilitare il flusso di persone su tutti i piani
- ai vari piani, è stato crato uno spazio addizionale per allargare le zone giorno e le cucine, o per aggiungere stanze da letto o bagni. In totale, sono stati guadagnati oltre 3500 mq
- la caratteristica principale è la creazione di giardini d’inverno e balconi sulle facciate est e ovest. Grazie alle loro dimensioni di 2 m di lunghezza e 1 m di larghezza, essi permettono alla luce naturale di entrare nell’appartamento.
- sono stati creati 4 nuovi appartamenti - 7 diversi tipi di appartamento sono stati creati, per adeguarsi a famiglie di diverse dimensioni (prima c’erano solo 3 tipi di appartamento)
- Oltre all’isolamento termico, la nuova facciata con i giardini d’inverno protegge l’edificio dai rumori esterni (che provengono principalmente dall’anello stradale vicino)  

Nonostante i residenti si troveranno a corrispondere un affitto leggermente superiore nei prossimi anni, questo extra costo sarà compensato dal risparmio del 50% di energia consumata.    

L’uso di Aluzinc®  Il rivestimento metallico in Aluzinc® gioca un ruolo importante nella realizzazione di un nuovo aspetto architettonico della torre residenziale, sia nell’interno che nell’esterno. Internamente, i pannelli rivestiti in Aluzinc® sono stati utilizzati per il soffitto dei giardini d’inverno e per i muri divisori.  

Grazie alla sua elevata riflettanza dovuta al rivestimento in zinco-alluminio, la torre Bois le Prêtre brilla al sole, e la rende visibile da tutto l’intorno. Il suo aspetto glitter argenteo e metallico si manterrà a lungo, grazie al sottile strato di ossido di alluminio che ricopre la superficie metallica.  

Aluzinc® contribuisce inoltre alla protezione al fuoco delle colonne in acciaio in esterno - è stato infatti utilizzato come pelle esterna dell’involucro di tali colonne, che all’interno presentano isolante in  lana minerale che garantiscono una protezione al fuoco REI 90 (per 90 minuti): la soluzione utilizzata è basata su una tecnologia antincendio innovativa sviluppata da ArcelorMittal in collaborazione con la società SDI (Synergy and Industrial Development) sita in Lorena.  

Testo: J. Cescon & Constructalia

Powered by aware